Animatorini…summerlife!

Gli oratori continuano a mettersi in gioco, per accompagnare i ragazzi in questo tempo inedito, attenendosi alle indicazioni in materia di sicurezza e alle modalità consentite. «Ognuno sta facendo il possibile; il Signore, poi, dà la forza per affrontare quel passo in più, necessario a trasformare il sogno in realtà».

Anche il nostro oratorio, per non lasciare esclusi i ragazzi di 14-15 anni che avevano dato la loro disponibilità per animare le giornate dei bambini (identificati in modo simpatico come “animatorini”), ha pensato di proporre loro alcuni momenti pomeridiani per potersi mettere in gioco, per vivere in modo nuovo l’Oratorio, per allenarsi a sentirsi protagonisti in una comunità cristiana.

La prima settimana li ha portati a riflettere sulla “casa”: luogo che hanno vissuto per molto tempo in questi mesi ma anche luogo personale, di relazione, dove ci si sente bene…appunto a casa. Ci sono tanti luoghi in cui ci si sente veramente a casa…per alcuni ragazzi anche l’Oratorio diventa uno di questi luoghi. Allora perchè non aiutarsi a sentire questo ambiente ancora più nostro curandolo e rendendolo più accogliente e vissuto?

Noi ci abbiamo provato con i murales dei Grest di questi ultimi anni che non erano ancora stati dipinti nel cortile…e devo dire che è stato fatto un buon lavoro!